2016-17 numero 3 

Un’esperienza unica!!!!

Sarà che ormai è un mito entrato nell’immaginario comune di noi liceali, sarà l’imminente nostalgia di lasciare quella che è stata per 5 anni la nostra casa, sarà semplicemente il gusto di viaggiare in compagnia, ma il nostro viaggio d’istruzione è stato davvero entusiasmante.

Innanzitutto la meta: la Grecia, intrinsecamente lei, il luogo che ogni classicista dovrebbe vedere al termine del proprio corso di studi. Innegabile che il Partenone, il suo panorama su Atene, Olimpia e il fascino delle manifestazioni che vi svolgevano, il teatro di Epidauro, stimolassero un quadro di immagini e di ricordi, piacevoli suggestioni, come se quei posti li conoscessimo fino a fondo, a lungo studiati dai libri di testo. Ma non solo bellezza artistico-architettonica, non solo luogo suggestivi, anche altro: un gruppo formidabile si è infatti venuto a creare, una sintonia tra ragazzi di più classi, una totale reciprocità tra accompagnatori e noi studenti. Ah, gli accompagnatori: partendo da un base di rispetto per i ruoli e le responsabilità, i nostri accompagnatori si sono rivelati sin da subito ottimi e validi compagni; qualche richiamo (immancabile) ovviamente c’è stato, ma un generale clima di tranquillità ha dominato per tutta la durata del viaggio. Unico aspetto negativo: il rientro. Come quasi tutti i momenti belli o brutti della nostra vita, c’è un inizio e c’è una fine. Cinque giorni (dal 4 al 10 marzo), sempre pochi per chi come noi si è divertito, ma realmente indimenticabili. In fondo però non è la quantità, ma la qualità del tempo trascorso a determinare le nostre esperienze: e la nostra esperienza ha superato ogni aspettativa qualitativa.

Lascia qui un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: