2017-18 numero 2 

Logan Paul: un esempio per tutti?

Logan Paul è un vlogger statunitense di 22 anni noto per i suoi sketch su YouTube. Insomma, una star del Tubo. Il suo canale, tuttora aperto, conta oltre 17 milioni di iscritti. Esploso su Vine, fa anche l’attore – è apparso in una puntata di Law&Order e ha avuto un ruolo in una serie – e ha lanciato una sua linea di abbigliamento. Più o meno le solite cose che fanno gli youtuber (scherzi, parodie e scenette inclusi) con un seguito notevole, con l’aggiunta di un piedino nel cinema e nella tv. Il 31 dicembre ha caricato un video dal Giappone, girato nella foresta di Aokigahara. Stava addentrandosi con alcuni amici, deciso a girare la solita clip divertente, quando è incappato nel corpo di un uomo, evidentemente suicidatosi: quel posto, ai piedi del monte Fuji, è infatti tristemente noto per essere di frequente scelto da persone che intendono togliersi la vita.

L’obiettivo era girare il solito video sciocco sui fantasmi che infesterebbero il luogo. Almeno questo ha spiegato dopo essere stato travolto dalle polemiche per il gesto di rara insensibilità ritenuto oltraggioso nei confronti della vittima, della famiglia e in generale del tutto inadeguato a macinare visualizzazioni e pubblicità. Una posizione molto chiara l’ha fornita la regista statunitense di origini giapponesi Anna Akana: “Quel corpo era una persona che qualcuno ha amato”.

Qui di seguito un articolo di un nostro giovanissimo freelance

LOGAN PAUL: UN ESEMPIO PER TUTTI?

Logan Paul è un noto youtuber, il cui canale Youtube ammonta a 17 milioni di iscritti circa, che nel mese di gennaio ha commesso un grave errore: ha pubblicato un video nel quale mostrava il corpo di un uomo, morto poco prima nella foresta di Aokigahara, in Giappone, denominata anche con l’appellativo di “foresta dei suicidi”, per via dei notevoli suicidi che avvengono annualmente in questo luogo. La vicenda è iniziata come uno scherzo, un video con lo scopo di intrattenere lo spettatore, ma purtroppo questa volta Paul ha, letteralmente, toccato il fondo, filmando e pubblicando immagini del cadavere. Il video inizia come un qualunque altro video di questo tipo: carica intro nella quale si spiega quale sarebbe stata la tappa di quel giorno, appunto la foresta dei suicidi, e Logan e la sua troupe che partono. Appena arrivati, si aggirano un po’  per la foresta -“odio doverlo dire, ma credo che lì ci sia un uomo impiccato”- sono le parole di Logan alla vista del corpo senza vita, seguite da delle fragorose risate e battute, nemmeno un accenno per controllare se l’uomo fosse ancora vivo. La cosa più terribile, nonostante questo non sia già un gesto terribile, è stato che Logan ha pubblicato il video sulla piattaforma. Ovviamente le autorità giapponesi hanno preso provvedimenti: di fatto il video è stato rimosso di lì a un paio di giorni e Logan è stato “bannato” dall’intero Paese.

Questo scandalo ha rovinato i progetti e l’immagine dello youtuber americano. Il 2018 infatti doveva essere un anno importante per Logan, anno nel quale avrebbe lanciato un suo brand d’abbigliamento, le cui vendite, a causa dello scandalo, sono state di gran lunga inferiori rispetto a quelle previste. In quest’ anno avrebbe dovuto andare a vivere in una villa il cui valore ammonta a sei milioni di dollari. Nonostante tutto, però, la piattaforma non ha mai annullato il contratto di Logan, né tantomeno fatto accenni di disaccordo riguardo alla questione dello scandalo, quindi Logan ha continuato e continua a lavorare.

I motivi per i quali Logan abbia pubblicato il video non sono noti, si presume però che lo abbia fatto al fine di avere più visualizzazioni, e quindi più soldi. Nonostante questo Logan non è stato l’unico a guadagnare attraverso questo scandalo, di fatto sono stati molti gli altri youtubers a dedicare dei video all’argomento, sfruttando la situazione per ottenere più visualizzazioni e quindi maggiori guadagni. Ovviamente ci sono stati degli youtubers che non hanno monetizzato il proprio video per rispetto alla famiglia dell’uomo. La questione non è stata ignorata da altre celebrità infatti la celebre Sophie Turner attrice presente nella serie tv “Il Trono Di Spade” ha dedicato a Logan un tweet nel quale ha espresso le seguenti parole in risposta al video di scuse  dello youtuber: “Sei un idiota. Non stai aumentando la consapevolezza. Stai prendendo in giro. Non riesco a credere a quanto tu sia orgoglioso delle tue “scuse”. Non meriti il ​​successo (opinioni) che hai. Prego Dio che tu non debba mai provare ciò che ha provato quell’uomo”. Anche Aaron Paul, attore della serie tv “ Arrow” ha detto la sua scrivendogli:  “Come osi! Mi disgusti. Non posso credere che così tanti giovani ti guardino. Così triste. Speriamo che questo ultimo video li abbia svegliati. Sei pura spazzatura. Chiaro e semplice. Il suicidio non è uno scherzo. Vai a marcire all’inferno”.

Negli ultimi mesi, tuttavia, Logan si è ripreso, avviando un’attività che può essere d’aiuto a tutti coloro che hanno preso in considerazione il suicidio. Kevin Hines è un uomo che, a 19 anni, tentò il suicidio dal Golgen Gate Bridge  (San Francisco). Nel video “suicidio: rimani anche domani” Kevin racconta la sua esperienza col suicidio, e di come sia riuscito a sopravvivere, e rende noto questo progetto che consiste nell’organizzare seminari di sensibilizzazione sul tema. In conclusione: Logan ha commesso un errore, ma da questo errore è  nata un’opportunità, un’opportunità che può salvare delle vite. E come detto da Logan stesso “se riesco a salvare anche solo una vita, ne sarà valsa la pena”.  L’episodio di Kevin è una fonte di riflessione per tutti noi.

Salvatore Mancuso, 1C

 

 

Lascia qui un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: