2019-20 

Dono, Amicizia e Lettura: un giorno in libreria!

Martedì 22 ottobre la classe I BL (indirizzo Linguistico) del nostro Liceo si è recata alla libreria Interno95  per vivere e partecipare alla iniziativa annuale #ioleggoperchè 2019.

La classe ha vissuto una giornata diversa, “immersa” nella Lettura e nell’ascolto di alcuni autori. Essa ha svolto sostanzialmente una lezione alternativa, all’aria aperta, avendo come tema: “L’importanza del Dono, dell’Amicizia e della Lettura”.

Durante questa lezione alternativa, sono stati letti dal prof. Mario Minarda dei brani introduttivi sulla importanza della lettura personale di un libro tratti da diversi scritti di autori celebri.

Un romanzo del 1979 di Italo Calvino dal titolo “Se una notte d’inverno un viaggiatore”; spunti forniti anche dagli scrittori tedeschi Micheal Ende con “La storia infinita”, Fred Uhlman con “L’amico ritrovato” e ancora Herman Hesse con “Narciso e Boccadoro”.

Si è continuata la lettura, inoltre, con una delle più grandi opere latine, un dialogo di carattere filosofico: il “De Amicitia” di Marco Tullio Cicerone.

La classe, in occasione di questa iniziativa che ha come scopo il sensibilizzare più persone possibili alla Lettura e alla cultura del Libro, ha svolto una attività molto interessante.

Questa attività consisteva nel pensare e/o scrivere qualche dedica/frase “ad effetto” da poter dedicare ad una amica o ad un amico, mentre le/gli regali un libro.

Tutti, hanno “pescato” a sorte da una “scatola magica”, che riproduceva all’esterno il tea party di “Alice nel paese delle meraviglie” col leprotto bisestile e il cappellaio matto, alcuni bigliettini contenenti frasi-chiave sulla bellezza dei libri e della lettura. Bellezza intesa anzitutto come fonte di arricchimento e di crescita.

Dopo aver letto queste frasi-chiave a voce alta e in forma collegiale, i ragazzi della I BL hanno conservato queste frasi per costruire, con forbici, colla, cartoncino e pennarelli, dei segnalibri da utilizzare e conservare personalmente, o eventualmente, da donare.

Una delle rappresentanti della I BL, Gea Guzzo, a cui ho fatto l’intervista, mi ha confermato quanto la giornata sia stata interessante, entusiasmante e culturalmente appagante sia per lei personalmente sia per l’intera classe.

“La lettura – afferma Gea Guzzo – ormai non è molto diffusa tra noi giovani, ma penso e spero che grazie a questo tipo di giornate ed iniziative volte alla promozione della Lettura e alla cultura del Libro possa essere rivalutata dai ragazzi come forma di vera passione ma anche e sopratutto come occasione di conoscenza e apprendimento”.

Ringrazio coloro i quali, in un certo modo, hanno contribuito alla creazione di questo articolo. Ringrazio, quindi, il prof. M. Minarda, una delle due rappresentanti di classe, Gea Guzzo, per essersi resa disponibile, fin da subito, ad una piccola “intervista di indagine” e a tutta la classe I BL per essere stati testimonial di questa bella iniziativa culturale.

“I libri sono l’alimento della giovinezza e la gioia della vecchiaia”

Marco Tullio Cicerone

 Auguro a me e a tutti voi la capacità di poterci servire di questo alimento, per poter poi giungere alla gioia infinita. Buona lettura a noi!

Giuseppe Canale, III AU

 

Lascia qui un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: