2018-19 

In quelle grigie e fumanti industrie…

Benvenuto al mondo! Adesso impara a star seduto e a camminare, a fare la cacca nel vasino e a bere da un bicchiere. Impara a comportarti e quando avrai finito impara a leggere, impara a scrivere, a fare i conti. Impara a rispettare le consegne, a rispettare gli altri, impara a studiare, e per mezzo di quel che fin ora hai imparato, impara a scegliere, ad essere te stesso. Quante cose da apprendere e si è in vita soltanto da pochi istanti. Un’esistenza programmata e limitata da così tanti insegnamenti,…

Leggi tutto...
2018-19 

Può un filosofo essere un cristiano?

Giovedì 2 maggio, a partire dalle 16:30, presso l’aula Ranieri del nostro  Liceo, si è tenuto un incontro-dibattito fra due insigni studiosi, il prof. Augusto Cavadi e il prof. Giuseppe Savagnone.  L’evento, curato dai proff. Salvatore Fricano e Domenico Aiello, si è articolato a partire da un preciso quesito: Può un filosofo essere un cristiano? Cavadi e Savagnone sono entrambi impegnati in vario modo nell’attualizzazione del pensiero filosofico alla luce del cristianesimo, attraverso numerose pubblicazioni. I due studiosi, esposte le proprie posizioni, hanno avviato  un dibattito con i presenti. Come…

Leggi tutto...
2018-19 

Iniziative: firma il Manifesto per la filosofia!

Invitiamo i colleghi, gli alunni del Liceo e tutti coloro che hanno compreso quanto prezioso e necessario sia il sapere filosofico a sottoscrivere il Manifesto. Lo possono fare in due modi: -se docenti inviando una mail all’indirizzo manifestoperlafilosofia@gmail.com, indicando nome, cognome, e professione; -se studenti sottoscrivendo qui il documento: bit.ly/firmaxlafilosofia Pagina di riferimento: http://romanaedisputationes.com/ Manifesto-per-la-Filosofia (PDF) Così gli autori dell’iniziativa: Il Manifesto ha visto la luce da poco e già conta migliaia di adesioni. La tua è senz’altro importante e contiamo di renderla pubblica nei prossimi giorni con una lista aggiornata dei firmatari…

Leggi tutto...
2018-19 

Le loro idee camminano sulle nostre gambe

È una domenica pomeriggio di marzo: il calore del sole della Sicilia attraversa le grandi vetrate della stanza; sul tavolo un computer, libri accatastati uno sull’altro, fogli di carta sparsi. Un gruppo di giovani discute, si confronta, dibatte, scrive, compone. Sul piccolo schermo del computer scorrono immagini, scatti furtivi che immortalano scorci  indelebili di vita ed improvvisa una nuova luce colora i loro occhi, sui volti impressa la gioia, una fierezza mista ad incredulità; quei raggi di sole che avevano illuminato e scaldato quegli oggetti inanimati, ora scaldano il cuore…

Leggi tutto...
2018-19 

Il cuore della nostra identità

“È nel nostro patrimonio artistico, nella nostra lingua, nella capacità creativa degli italiani che risiede il cuore della nostra identità, di quella Nazione che è nata ben prima dello Stato e ne rappresenta la più alta legittimazione. L’Italia che è dentro ciascuno di noi è espressa nella cultura umanistica, dall’arte figurativa, dalla musica, dall’architettura, dalla poesia e dalla letteratura di un unico popolo. L’identità nazionale degli italiani si basa sulla consapevolezza di essere custodi di un patrimonio culturale unitario che non ha eguali nel mondo. Forse l’articolo più originale della…

Leggi tutto...
2018-19 

Giornata mondiale di consapevolezza sull’autismo, Greta Thunberg: “dobbiamo abbracciare le nostre differenze”

“Greta Thunberg, ideatrice dei Fridays For Future e candidata al Nobel per la Pace, ha scelto di parlare dei disturbi dello spettro autistico nella ricorrenza più simbolica, cioè quella della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo del 2 aprile. La sua è una testimonianza in prima persona visto che alla sedicenne svedese, nel 2016, è stata diagnosticata la sindrome di Asperger”. Per saperne di più, leggi tutto l’articolo

Leggi tutto...
2018-19 

Lettera aperta degli scienziati del clima agli studenti che scioperano per l’ambiente

” […] A noi spetta di ricordare loro [ai politici] che ci sono […]  due elementi basilari da rispettare, cui peraltro l’Italia si è già obbligata aderendo all’Accordo di Parigi: – una riduzione delle nostre emissioni molto maggiore di quella ad oggi prevista, indispensabile per limitare l’aumento della temperatura a 1,5°C rispetto all’era preindustriale, e dunque le catastrofi più gravi (e naturalmente un indispensabile adattamento ai cambiamenti non più evitabili); – un impegno sostanziale verso i paesi più poveri, secondo il principio della giustizia climatica, poiché essi sono i meno…

Leggi tutto...
2018-19 

La consapevolezza di essere cittadino

Quest’anno il Rotaract Club Bagheria ha proposto a sessanta studenti del quarto e quinto anno del nostro istituto il progetto “La consapevolezza di essere cittadino”, finalizzato a promuovere la conoscenza dei principi di fondo della Costituzione italiana, dell’ordinamento della Repubblica, delle nozioni di base dell’ordinamento giuridico italiano e a “rendere consapevoli” i ragazzi sulle modalità di svolgimento di una seduta parlamentare. Il progetto è stato diviso in tre fasi: durante la prima fase abbiamo assistito a due conferenze in aula multimediale, durante le quali alcuni docenti universitari ci hanno dato…

Leggi tutto...

Considerazioni a freddo sull’occupazione della scuola

Sono passati quasi tre mesi dalla fine dell’occupazione del liceo F.Scaduto. Ho deciso di rimanere in silenzio in questo periodo. Volevo aspettare le risposte e volevo esprimere il mio pensiero soltanto a risultati ottenuti. Ebbene, posso felicemente dire con orgoglio e soddisfazione che la protesta del liceo F.Scaduto non è stata una perdita di tempo, non è stata fine a se stessa. Il 2 gennaio la provincia ha provveduto alla riparazione di alcuni problemi: ha sistemato i tetti, ha messo a norma i pilastri portanti fatiscenti, ha sistemato la caldaia,…

Leggi tutto...

Memento

“Sorprende sentir dire, ancora oggi, da qualche parte, che il Fascismo ebbe alcuni meriti, ma fece due gravi errori: le leggi razziali e l’entrata in guerra. Si tratta di un’affermazione gravemente sbagliata e inaccettabile, da respingere con determinazione. Perché razzismo e guerra non furono deviazioni o episodi rispetto al suo modo di pensare, ma diretta e inevitabile conseguenza. Volontà di dominio e di conquista, esaltazione della violenza, retorica bellicistica, sopraffazione e autoritarismo, supremazia razziale, intervento in guerra contro uno schieramento che sembrava prossimo alla sconfitta, furono diverse facce dello stesso…

Leggi tutto...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: