2021-22 Magazine 

Mep a Carpi

ARTICOLO – XXVIII SESSIONE NAZIONALE MEP DI CARPI – OTTOBRE 2021

E’ enormemente difficile e altrettanto entusiasmante raccontare in queste poche righe l’esperienza vissuta grazie al  MEP, acronimo che ormai per noi rappresenta molto di più che una semplice sigla ma bensì un insieme di eventi che ricorderemo costantemente con il sorriso e anche con  un pizzico di nostalgia.

Il M.E.P. Italia (Model European Parliament Italia), è un’associazione culturale, apolitica e senza fini di lucro, costituita nel 1996 da insegnanti e studenti, che si propone di educare le giovani generazioni alla cittadinanza europea, in particolare attraverso eventi e sessioni di simulazione del Parlamento Europeo.

Ad ottobre del 2021 siamo riusciti finalmente a partecipare alla nostra prima Sessione Nazionale, in presenza, che si è svolta a Carpi, luogo che ormai, grazie a tale progetto, resterà indelebilmente una culla di ricordi preziosi.

 Ricordiamo ancora in maniera tangibile gli attimi di tensione che hanno caratterizzato i minuti precedenti l’inizio delle attività. Solo nel momento in cui ci hanno consegnato il badge con i nostri nominativi e la relativa scuola di provenienza, il liceo “F. Scaduto” di Bagheria, ci siamo effettivamente resi conto di stare iniziando un’avventura che ci avrebbe fortemente cambiati ed emozionati.  

Abbiamo dato vita ad una delegazione che si è dimostrata competente, forte, ambiziosa e competitiva. Chi lo avrebbe mai immaginato di ricevere complimenti da tutte le altre delegazioni avversarie, rendendoci orgogliosi e fieri per i nostri obiettivi raggiunti.

La coesione che si percepiva, il rispetto, il continuo confronto costruttivo, la voglia di imparare l’uno dall’altro, anche le dispute dovute a idee contrastanti, le risate e pure i momenti di imbarazzo sono ricordi che porteremo costantemente con noi.

Ci siamo accorti di quanto possa essere stimolante il lavoro di gruppo quando si instaura un confronto equo. Abbiamo dimostrato un’inaspettata forza di volontà che ci ha portati a studiare fino a tarda notte per preparare  attacchi  contro le altre commissioni e difese  per difendere le nostre clausole, supportandoci a vicenda.

Uno dei momenti più soddisfacenti è stato vedere concluso il famoso “libretto” delle risoluzioni (che conserveremo gelosamente) frutto di un duro lavoro, di ore di sonno perso tra le righe, di litigi, di  ansie, di risate e di tanta  determinazione. E’ stato proprio gratificante vedere come dei giovani studenti siano riusciti, in un lasso di tempo piuttosto breve, a realizzare risoluzioni che si sono rivelate all’altezza di quelle che vengono elaborate di norma dal Parlamento Europeo.

Essere stati selezionati per partecipare ad una sessione nazionale in presenza è stato spannung, adrenalina pura. Non ci trovavamo più davanti ad uno schermo, non potevamo più dissimulare la nostra ansia, non bastava attivare l’audio e mostrare una parvenza di calma come nel DigiMep. Eravamo all’interno di una grande aula colma di delegati, presidenti di commissione, chair e docenti, con il nostro cartello che riportava il nostro nome e il numero di commissione costantemente alzato e con il microfono tenuto in mano con difficoltà a causa del tremore. L’unico pensiero nella nostra mente era che dovevamo farcela non solo per una soddisfazione personale ma soprattutto perché il nostro ruolo era principalmente quello di rendere orgogliosi i nostri compagni di commissione e la comunità studentesca del Liceo Francesco Scaduto, l’unica scuola siciliana presente su trentadue scuole partecipanti sul territorio nazionale.

Il presidente del MEP, Vittorio Cama, al termine dell’assemblea plenaria ha concluso il suo discorso con una frase che ci ha colpiti molto: “Non smettete di indossare mai quel cartellino”. Il nostro augurio è proprio quello di poter indossare quel cartellino ancora numerose altre volte in veste di chair e, chissà, di presidenti di commissione, di poter ancora emozionarci partecipando ad un’assemblea plenaria e di poter ancora collezionare tantissimi ricordi legati a questo progetto.

Orgoglio, soddisfazione, gratitudine e gioia per la nostra delegata Ilaria Palma che rappresenterà il nostro liceo nella Sessione Internazionale di Sofia nel novembre 2022!

Nutriamo una grande stima per tutti coloro i quali hanno reso possibile e organizzato tutto ciò, ma in particolar modo vogliamo ringraziare la nostra dirigente prof.ssa Carmen Tripoli e la referente di progetto, la prof.ssa Francesca Sanfilippo che si sono prese cura di noi in ogni circostanza e ci hanno dato la giusta motivazione, forza e tanto coraggio per affrontare tutto ciò. Senza di loro nessuno degli obiettivi ottenuti sarebbe stato raggiungibile.

Li Puma Andrea (IV D), Miosi Annalisa (IV D), Palma Ilaria (IV D), Palmeri Giulia (IV C) e Tomasello Marta (IV D) del Liceo Ginnasio di Stato” F. Scaduto” di Bagheria

Lascia un commento.